FORUM REGIONALE DEI GIOVANI DELL’UMBRIA

STATUTO

Adottato con Delibera dell’Assemblea in data 15 luglio 2014

 

TITOLO I – COSTITUZIONE, PRINCIPI GENERALI E FINALITA’

ART.1 Costituzione e sede

Il Forum Regionale dei Giovani dell’Umbria, di seguito Forum, è costituito, su iniziativa del comitato promotore composto dai rappresentanti di sessantasei (66) organizzazioni giovanili umbre, quale luogo di incontro tra i giovani della Regione Umbria finalizzato al confronto, alla progettazione e alla partecipazione politica, culturale e sociale. Il Forum è formato da organizzazioni, associazioni e movimenti giovanili, composti da giovani, che si riconoscono nei principi e nei valori enunciati nel Manifesto del Forum Nazionale dei Giovani e all’art. 2 del presente Statuto.

Il Forum ha sede a Perugia, in Piazza del Melo presso l’ufficio Informagiovani  di Perugia e potrà istituire altre sedi secondarie nel territorio regionale.

 

ART. 2 Principi generali

Danno vita al Forum, impegnandosi a perseguirne le finalità e a sostenerne concretamente il funzionamento, le associazioni regionali costituite da giovani, di età compresa tra i 14 e i 35 anni, che operano per e con i giovani salvo deroghe votate in Assemblea.

Il Forum, nel rispetto delle radici storiche e delle scelte democratiche e antifasciste espresse nella Costituzione Italiana del 1948, riconosce come valori fondanti i principi di libertà e uguaglianza sostanziale e respinge ogni forma di violenza e discriminazione. Aspira alla partecipazione in una società aperta e inclusiva, senza armi e scevra da ideologie xenofobe e omo-transfobiche. Il confronto democratico, l’affermazione dei diritti e la valorizzazione, a livello primariamente locale, di politiche giovanili che favoriscano la partecipazione, rappresentano le principali attività del Forum. Esso si propone come organo consultivo, propositivo e di contatto tra i giovani e le istituzioni pubbliche regionali.

Il Forum è apartitico e si avvale del lavoro diretto e volontario dei giovani, ogni responsabilità all’interno del Forum è gratuita e non potrà essere prevista alcuna forma di retribuzione o riconoscimento di alcun genere.

 

ART. 3 Scopi e finalità

1.Le organizzazioni aderenti al Forum, ed il Forum stesso, si impegnano a:

favorire la partecipazione dei giovani alla vita sociale, civile, culturale e politica della Regione;

sostenere la nascita e lo sviluppo di organizzazioni giovanili che stimolino la cittadinanza attiva nelle sue svariate forme ed espressioni;

rappresentare gli interessi e le istanze comuni delle organizzazioni giovanili, a livello locale e nazionale, presso enti pubblici, società private e altre organizzazioni economiche e sociali;

costituirsi come soggetto di confronto e stimolo con le istituzioni regionali pubbliche e private quale parte sociale da consultare per le politiche o le attività riguardanti il mondo giovanile: dalla scuola al lavoro, dalla sanità all’ambiente, dall’università allo sport, dalla cultura al tempo libero;

favorire e affinare i processi di conoscenza, scambio e collaborazione tra le diverse associazioni e movimenti che operano nel settore giovanile;

esprimere un continuo impegno contro ogni forma di esclusione sociale e di discriminazione, promuovendo e sostenendo politiche volte ad intervenire sulle condizioni di disagio sociale, soprattutto giovanile;

sostenere con forza il diritto dei giovani a una pari opportunità d’accesso ad una equa retribuzione e al godimento di tutti i diritti sociali e politici

instaurare relazioni collaborative con altre realtà giovanili italiane ed estere;

promuovere azioni di ricerca e indagine sulla condizione giovanile, coordinandosi con gli Enti, le Università, gli Osservatori e le Fondazioni che operano studi di settore;

organizzare incontri, dibattiti e seminari nel territorio nazionale per far conoscere la propria missione e per allargare la partecipazione ad altre associazioni giovanili, al fine di accrescere la rappresentatività del Forum;

Promuovere nella società e rispettare il principio meritocratico nelle azioni interne e nelle relazioni esterne del Forum.

2.Il Forum si impegna a sottoscrivere accordi e/o protocolli d’intesa e si impegna, altresì, a favorire e promuovere la costituzione di Forum e Consulte a livello comunale e provinciale su tutto il territorio regionale che abbiano le stesse finalità e obiettivi del Forum Regionale e che siano improntati agli stessi principi.

 

ART. 4 Trasparenza e legalità

Gli organi del Forum si ispirano ai principi generali di trasparenza e di pubblicità interna ed esterna degli atti adottati, a salvaguardia del principio di legalità del suo operato. Per adempiere tali principi, il Forum può ricorrere anche all’utilizzo dei nuovi mezzi di comunicazione.

 

ART. 5  Gestione finanziaria

Il Forum detiene un patrimonio proprio e può disporre di liquidità, destinata alle attività di cui all’art. 2, costituita da:

quote associative dei membri;

contributi di terzi, purché non in contrasto con i principi e i valori di cui all’art. 1 e con le norme dello stato;

eventuali donazioni e lasciti.

I membri, anche qualora perdessero il relativo status, non possono in alcun modo rivendicare diritti sul fondo del Forum che resta indivisibile, anche in caso di scioglimento. Nell’eventualità di scioglimento i residui del fondo vengono destinati alla politiche giovanili regionali.

 

TITOLO II – MEMBRI DEL FORUM

ART. 6 Membri e Partecipanti

Possono aderire al Forum tutte le organizzazioni costituite, nel rispetto delle vigenti disposizioni del Codice Civile e delle altre disposizioni di legge, che svolgono la loro attività sul territorio regionale e che non siano in contrasto con i principi e i valori di cui agli artt. 1, 2 e 3 del presente statuto.

Possono partecipare alle attività del Forum in qualità di “Osservatori” tutti gli individui interessati ai lavori previa richiesta all’organo ospitante o invito dello stesso. Gli Osservatori potranno avere un ruolo consultivo e propositivo ma non avranno in alcun caso diritto di voto.

ART. 7 Requisiti dei membri

Per aderire al Forum, e per permanere come associati, è necessario il rispetto dei seguenti requisiti minimi: essere associazioni giovanili regolarmente costituite nelle forme di legge, attive sul territorio umbro da almeno 1 anno, che condividono i principi enunciati dal presente Statuto. Sarà necessario che le associazioni siano rappresentative di almeno n. 4 giovani. Possono aderire Forum Comunali e consulte comunali giovanili costituite nelle forme di legge. Requisito di adesione è anche il pagamento di una quota associative simbolica annuale.

ART. 8 Doveri dei membri

Le associazioni aderenti al Forum devono aderire al presente Statuto. Doveri sono: la partecipazione attiva alle attività, l’osservazione di tutti i suoi regolamenti e deliberazioni e l’impegno a garantire il funzionamento operativo di tutti i suoi organi. I membri del Forum hanno l’obbligo di informare la Giunta Esecutiva di rilevanti modifiche dei requisiti della propria organizzazione, al fine di verificare la permanenza dei requisiti di membro. Le associazioni membro hanno il dovere di corrispondere una quota associativa simbolica annuale, il cui ammontare è stabilito annualmente dall’Assemblea.

ART. 9 Perdita dello Status di membro

Un’associazione aderente può perdere il proprio status in seguito a una deliberazione dell’Assemblea che prenderà una decisione nei seguenti casi:

– inattività da almeno un anno;

– definitiva cessazione dell’attività;

– perdita dei requisiti di cui ai precedenti artt. 6 e 7;

– esclusione di un membro da parte dell’assemblea con maggioranza di 2/3 degli aventi diritto al voto, a seguito di comportamenti in evidente contrasto con il presente statuto;

– mancato pagamento della quota associativa annuale.

Ogni associazione ha il diritto di recedere volontariamente dall’adesione senza costi e/o obblighi, con una comunicazione scritta e la presa d’atto dell’Assemblea.

 

TITOLO III – ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL FORUM

ART. 10 Organi del Forum

Sono organi del Forum:

l’Assemblea;

il Congresso;

il Portavoce e il vice-Portavoce;

la Giunta;

il Collegio Arbitrale;

il Collegio dei Revisori;

il Collegio dei Garanti.

Nella composizione degli organi del Forum è garantita, per quanto possibile, un’equilibrata rappresentanza dei giovani tra i 14 e i 35 anni. Tutte le comunicazioni e convocazioni degli organi e dei membri del Forum avvengono primariamente via e-mail. L’Assemblea può riconoscere la validità di altre modalità di comunicazione, purché sia garantita la trasparenza e la partecipazione di tutti i membri.

 

ART. 11 Il Congresso

Il Congresso si riunisce su convocazione della Giunta, o su richiesta della maggioranza assoluta dei membri in via ordinaria, una volta ogni due anni. La convocazione deve avvenire con almeno 60 giorni di anticipo.

Il Congresso è composto dai delegati di tutti i membri del forum, nella misura di:

  1. 1 delegato per le organizzazioni che abbiano fino a 50 iscritti.
  2. 2 delegati per le organizzazioni che abbiano fino a 200 iscritti.
  3. 3 delegati per le organizzazioni che abbiano fino a 400 iscritti.
  4. 4 delegati per le organizzazioni che abbiano fino a 1000 iscritti.
  5. 5 delegati per le organizzazioni che abbiano oltre 1000 iscritti.

Ogni delegato esprime un solo voto. Non è ammesso il voto per delega.  Le sedute del Congresso si considerano valide con la presenza della maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. Il Congresso elegge portavoce, vice-portavoce e membri della giunta esecutiva. Propone e approva le modifiche allo Statuto con maggioranza di 2/3 dei presenti. La votazione è palese per alzata di mano, ad eccezione delle votazioni per la nomina delle cariche associative

 

ART. 12 L’Assemblea

L’assemblea è l’organo legislativo del Forum:

  1. propone, discute e stabilisce le linee di indirizzo del Forum;
  2. approva il bilancio preventivo e il bilancio consuntivo nei termini stabiliti per legge;
  3. stabilisce annualmente l’ammontare della quota associativa, che deve essere simbolica;
  4. approva e modifica i regolamenti di funzionamento del Forum;
  5. istituisce, in presenza di tematiche rilevanti, commissioni composte da membri anche esterni nominati dall’Assemblea stessa;
  6. ratifica le delibere della Giunta esecutiva e ne monitora l’attività;
  7. sfiducia la Giunta col voto dei 2/3 degli aventi diritto al voto;
  8. esercita ogni altra funzione che gli sia demandata dal presente Statuto, dai regolamenti interni e da eventuali leggi regionali e nazionale;
  9. nomina il Collegio Arbitrale e il Collegio dei Revisori.

L’Assemblea è presieduta dal Portavoce ed è costituita da un delegato per ogni associazione aderente al forum, un delegato per ciascun consiglio comunale dei giovani, un delegato per ogni consulta provinciale degli studenti.

 

Le votazioni sono valide in prima convocazione con la maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. In seconda convocazione, decorsa almeno un’ora dalla prima, con la maggioranza relativa dei presenti. La convocazione in via ordinaria è comunicata con almeno quindici (15) giorni di anticipo dalla data dell’incontro.

 

ART. 13 Il Portavoce e il vice-portavoce

Il Portavoce viene eletto dal Congresso fra i membri del Forum maggiorenni e rappresenta il Forum per due anni, con la possibilità di essere riconfermato per un ulteriore mandato.

Il Portavoce: convoca e presiede le sedute dell’Assemblea e della Giunta e ne esegue i deliberati;  cura l’ordinato svolgimento dei lavori e sottoscrive il verbale dell’Assemblea; ha la firma e la rappresentanza legale del Forum nei confronti di terzi; dispone, ove necessario, l’accensione di un conto corrente bancario e sarà l’unico responsabile dei movimenti monetari insieme al Tesoriere; in caso di parità durante una votazione dell’Assemblea e della Giunta, il suo voto è considerato numericamente doppio; in caso di dimissioni motivate, comunicate con un mese di preavviso, subentra il vice-Portavoce fino alla successiva convocazione del Congresso che provvederà a rinnovare le cariche vacanti; esercita ogni altra funzione che gli sia demandata dal presente Statuto, dai regolamenti interni e da eventuali leggi regionali.

 

Il vice-Portavoce viene eletto dal Congresso fra i membri del forum maggiorenni, dura in carica due anni, con la possibilità di essere riconfermato per un ulteriore mandato. Rappresenta il Forum nei casi in cui il Portavoce sia impossibilitato o per espressa delega da parte dello stesso. Le cariche di Portavoce e vice-Portavoce sono incompatibili con incarichi di natura politica e istituzionale.

 

ART. 14 La Giunta

La Giunta è l’organo esecutivo del Forum, attua i documenti programmatici e le mozioni dell’Assemblea, in particolare:

propone all’Assemblea l’approvazione e la modifica dei regolamenti di funzionamento del Forum;

delibera in ordine all’attuazione delle attività di cui all’art. 3 e all’utilizzo dei fondi e a qualunque altra funzione non espressamente attribuita ad altri organi del Forum;

predispone e sottopone annualmente all’approvazione dell’Assemblea il bilancio preventivo e consuntivo per la gestione finanziaria;

nomina i componenti della Segreteria Organizzativa;

delibera sull’adesione o sulla sospensione dei membri per palesi violazioni statutarie e/o altre gravi motivazioni che devono essere espressamente accompagnate da spiegazioni, contro le quali è ammesso ricorso al Collegio Arbitrale nei trenta giorni successivi;

supervisiona i lavori delle Commissioni;

esercita ogni altra funzione che gli sia demandata dal presente Statuto, dai regolamenti interni e da eventuali leggi regionali.

La Giunta dura in carica due anni. È composta da nove membri eletti, ove possibile, nel rispetto delle rappresentatività di cui all’art. 10 ed è composta dalle seguenti cariche:

      – Portavoce;

Vice-Portavoce;

Segretario;

Tesoriere;

Cinque (5) Consiglieri.

La Giunta è convocata dal Portavoce con un preavviso di almeno tre giorni in forma scritta, anche attraverso mezzi telematici.

 

ART. 15 Il Collegio Arbitrale

Si può ricorrere al Collegio Arbitrale nei casi di controversie, la cui soluzione non è prevista dallo Statuto o dai Regolamenti interni, che sorgano in seno al Forum. Il Collegio è formato da tre (3) soggetti, o arbitri, terzi rispetto alla controversia, eletti a maggioranza semplice dall’Assemblea. La soluzione proposta dagli arbitri è recepita dall’Assemblea.

 

ART. 16 Collegio dei Revisori e Collegio dei Garanti

Il collegio dei revisori è composto da tre (3) membri eletti dall’Assemblea.

Ha il compito di vigilare sull’operato della Giunta e dell’Assemblea per quello che riguarda la conformità dell’operato allo statuto e sulla gestione finanziaria. Esprime parere annuale sul bilancio preventivo e consuntivo. Ha l’autorità di deferire i membri della Giunta all’Assemblea. Le decisioni dei revisori sono prese a maggioranza. Possono essere supportati da revisori esterni qualora sorga la necessità; questa decisione può essere presa esclusivamente dall’Assemblea.

Il collegio dei garanti è costituito da  3 membri eletti dal congresso con  funzioni di garanzia. I 3 membri vigilano sul rispetto dello statuto da parte dell’assemblea, del portavoce e di tutti gli organi eletti dal congresso. Avranno potere di giudicare, in caso di richiesta d’appello, sulle espulsioni e sulle irregolarità.

 

TITOLO IV NORME TRANSITORIE E FINALI.

ART. 17 Entrata in vigore

Il presente Statuto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua approvazione

ART.18 Scioglimento del Forum

In caso di mancato funzionamento o di gravi irregolarità accertate, il Forum è sciolto dal voto dei 2/3 del Congresso.

 

ART.19 Rinvio

Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Statuto e dai regolamenti adottati dal Forum, si fa riferimento alla normativa regionale, nazionale e comunitaria.